Loghi Istituzionali Comune di Roma Ministeri per i Beni e le Attività Culturali Casa delle Letterature

21 DICEMBRE

NATALENATALE4 - Il Natale di Casa delle Letterature

DESCRIZIONE

Opere inedite di
Poeti, Narratori, Artisti
Progetto a cura di Maria Ida Gaeta

INAUGURAZIONE
Mercoledì 21 dicembre 2011 ore 18.30 - 21.00
Roma, CASA DELLE LETTERATURE
Piazza dell'Orologio, 3

La Casa delle Letterature di Roma, anche quest'anno, presenta il proprio evento dedicato al Natale. Protagonisti di questa edizione autori ed artisti sia affermati che emergenti, ognuno dei quali, con la propria vocazione, il proprio stile ma soprattutto attraverso opere inedite interpreta gli aspetti peculiari della festa del Natale, riflettendo sulle sue contraddizioni di festa religiosa divenuta anche festa del consumo.

Nella galleria espositiva di Casa delle Letterature sarà presentata la mostra The Painted Song. Il canto dipinto, quindici acquerelli inediti realizzati dall'artista Edith Schloss sugli spartiti del musicista Alvin Curran il quale, nel corso della serata inaugurale eseguirà l'intervento musicale dal titolo Riti marittimi.

Il Natale sarà raccontato anche dalle interpretazioni di 3 artisti (Orazio Battaglia, Stefano Canto, Delphine Reist, selezionati da Emanuela Nobile Mino), che realizzeranno progetti site-specific negli spazi interni ed esterni di Casa delle Letterature - uno dei luoghi più interessanti dal punto di vista architettonico e culturale della città, parte dell'eccezionale complesso borrominiano che include la Chiesa di Santa Maria in Vallicella e l'Oratorio dei Filippini - e dalle composizioni inedite appositamente scritte da poeti (Damiano Abeni, Elisa Davoglio, Vittorio Lingiardi, Daniele Mencarelli, Gilda Policastro, Lidia Riviello) e da narratori (Gaja Cenciarelli, Antonella Lattanzi, Matteo Nucci, Christian Raimo, Veronica Raimo, Paolo Sortino) selezionati dalla rivista Nuovi Argomenti.

Durante l'inaugurazione delle mostre, i poeti e i narratori leggeranno i loro testi inediti e l'attrice Daria Deflorian proporrà all'ascolto del pubblico alcune poesie dell'artista Edith Schloss.

Saranno, inoltre, presentati il catalogo della mostra di Edith Schloss, accompagnato da un testo di Achille Bonito Oliva e il quaderno contenente i testi inediti scritti da poeti e narratori per le edizioni di NataleNatale 2009 e 2010 con le riproduzioni delle opere site-specific appositamente prodotte per l'edizione 2010.

La Casa delle Letterature accoglierà il pubblico dell'inaugurazione e ringrazierà i suoi affezionati frequentatori e lettori con un brindisi natalizio.

PROGRAMMA DELLA SERATA DI Mercoledì 21 dicembre 2011 18.30 - 21.00

18.30
Inaugurazione dei lavori site-specific degli artisti
ORAZIO BATTAGLIA, STEFANO CANTO, DELPHINE REIST
e della mostra
THE PAINTED SONG. IL CANTO DIPINTO
di EDITH SCHLOSS e ALVIN CURRAN

19.00
Lettura di poesie
DARIA DEFLORIAN legge testi di EDITH SCHLOSS

19.30
Intervento Musicale di
ALVIN CURRAN RITI MARITTIMI

20.00
Letture degli inediti sul Natale
Poeti: DAMIANO ABENI, ELISA DAVOGLIO, VITTORIO LINGIARDI, DANIELE MENCARELLI, GILDA POLICASTRO, LIDIA RIVIELLO
Narratori: GAJA CENCIARELLI, ANTONELLA LATTANZI, MATTEO NUCCI, CHRISTIAN RAIMO, VERONICA RAIMO, PAOLO SORTINO

Brindisi di Natale

BIOGRAFIE ARTISTI 

Edith Schloss
Nata in Germania, si è formata nell'ambiente artistico newyorkese accanto ad artisti come Willem de Kooning, Joseph Cornell, Philip Guston e Fairfield Porter, e ha scritto per la rivista Art News di Tom Hess. Dal 1962 vive a Roma, dove accanto alla sua attività artistica, ha continuato a lavorare come critico per International Herald Tribune, Art in America e Wanted In Rome. È stata con Alvin Curran fra i fondatori del gruppo Musica Elettronica Viva. Dal 1947 ad oggi ha esposto negli Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna e Italia. Sue opere sono nelle collezioni del Metropolitan Museum, New York; Hessisches Landesmuseum, Wiesbaden; Stadtmuseum, Offenbach am Main; The Keats-Shelley House, Roma; e in collezioni private di New York, Londra, Parigi, Berlino, Francoforte, Tokyo, Sydney, Roma, Milano, Ferrara, La Spezia.

Alvin Curran
Alvin Curran ha iniziato il suo percorso musicale nel 1965 a Roma come co-fondatore del gruppo Musica Elettronica Viva, affermandosi come solista e compositore sulla scena dell'avanguardia. Negli anni Settanta ha creato una serie di opere da solista per sintetizzatore, voce, suoni registrati, oggetti trovati, sviluppando nuovi spazi musicali al di fuori delle sale da concerto - in laghi, porti, parchi, edifici, cave e grotte. Dagli anni Ottanta, ha creato concerti radiofonici per tre e poi sei grandi complessi orchestrali, eseguiti e trasmessi simultaneamente in molte capitali europee. La musica di Curran abbraccia tutte le contraddizioni (composizione / improvvisazione, tonalità / atonalità, massimalismo / minimalismo...) in un sereno incontro dialettico. Le sue oltre 150 opere includono suoni naturali registrati e campionati, pianoforte, sintetizzatori, computer, violino, percussioni, shofar, sirene da nave, fisarmoniche, cori.
Orazio Battaglia
Nato a Modica nel 1977, vive e lavora a Roma. L'immagine del teschio torna con insistenza nell'iconografia personale di Orazio Battaglia. Una sorta di memento mori, un segno di morte che è al contempo simbolo di rinascita e di rinnovamento della materia. Una condizione che porta con sé tutta una serie di interrogativi ancestrali relativi al rapporto con il Sacro, al senso del magico, alla tradizione religiosa. Tra le principali mostre a cui ha preso parte: "PPS//Meetings#3" Magick Orazio Battaglia / Duncan Marquiss, e "PPS// Meetings# 5" Agli occhi di tutti, Bianco-Valente, RISO Museo d'arte contemporanea della Sicilia, Palazzo Belmonte, Palermo (2011); "Sweet Sheets" (Moves to Modica), a cura di Zelle Arte contemporanea, Palazzo della Cultura, Modica, RG (2010); "Nomadologie(s) #1. Storie di una galleria in viaggio", LaVeronica arte contemporanea (Modica), Palazzo Bertalazzone di San Fermo, Torino (2010); "M'N S", Motelsalieri, Roma (2009); "Casamatta", LaVeronica Arte Contemporanea, Modica e "Rats in the Basement", Palazzo Spadaro, Scicli (RG) (2007). "Agli occhi di tutti", RISO, Museo d'Arte contemporanea della Sicilia, Palazzo Belmonte, Palermo.

Stefano Canto
Nato a Roma nel 1974, vive e lavora a Roma. Nel 2002 si laurea in Architettura presso l'Università degli studi di Roma "la Sapienza" con specializzazione in paesaggismo. La ricerca dell'artista ha avuto inizio dall'osservazione dell'ambiente circostante, inteso come una realtà complessa, polimorfa, e dall'analisi di campi d'indagine quali la semiotica dell'oggetto, dell'architettura e dei luoghi, nella convinzione che l'oggetto e il suo contesto d'inserimento, contenuto e contenitore, siano strettamente connessi in un rapporto di contiguità logica e semantica.Verso la fine del 2009, la sua ricerca ha iniziato a spostarsi dall'oggetto ai luoghi, naturali e urbani, e alle strutture architettoniche. Tra le mostre e premi più recenti sono da segnalare "La Costante Cosmologica", Fondazione Rocco Guglielmo, Catanzaro e "1..,2..,3..,Stella", Museo Carandente, Spoleto (2011); "Contemporary Energy. Italian Attitudes", SUPEC, Shanghai, "Energia:Umanità=Futuro:ambiente", MAXXI, Tempio di Adriano, Roma; Premio Terna 02 (Gigawatt) 2009.


Delphine Reist
Nata nel 1970 in Svizzera, si è diplomata presso la Head nel 1998 dove dal 2003 insegna. L'artista organizza e concepisce i propri lavori in stretta connessione con il contesto destinato ad accoglierli, secondo una strategia che oscilla tra l'immersione e l'appropriazione. Molto spesso i suoi lavori si identificano con macchinari ed oggetti che improvvisamente si animano ribellandosi alla funzionalità loro imposta dall'industria o alle regole del consumismo che li incastra nella fissità iconografica dell'immaginario collettivo, trasformandosi in elementi distruttivi che minacciano la normale routin del vivere quotidiano, alterando la percezione della realtà di un luogo e suggerendo possibilità di visione alternative. Tra le mostre più recenti: Fri-art di Friburgo; Helmhaus a Zurigo; Filature di Mulhouse, Magasin di Grenoble e Centre Pompidou a Parigi; Artspace a New Haven; Armand Bartos Fine Art a New York; ACCA a Melbourne. Attualmente è artist in residence presso l'Istituto Svizzero di Roma.

BIOGRAFIE AUTORI
NARRARORI

Gaja Cenciarelli (Roma, 1968), scrittrice e traduttrice dall'inglese, ha pubblicato, oltre a racconti in antologie e riviste, Il cerchio (Empiria, 2003), Extra Omnes. L'infinita scomparsa di Emanuela Orlandi (Zona, 2006), Sangue del suo sangue (nottetempo, 2011).

Antonella Lattanzi (Bari,1979) ha esordito nel 2010 con il romanzo Devozione (Einaudi Stile libero). Vive a Roma collabora con diverse testate gioranalistiche.

Matteo Nucci (Roma, 1970) ha esordito con il romanzo Sono comuni le cose degli amici (Ponte alle Grazie, 2009), finalista al Premio Strega 2010. Il suo ultimo lavoro è il romanzo-saggio Il toro non sbaglia mai (Ponte alle Grazie, 2011). Studioso di cultura classica e traduzione ha curato una edizione del Simposio di Platone (Einaudi, 2009) e scritto diversi saggi pubblicati su riviste specialistiche. Collabora con Il venerdì di Repubblica, La Repubblica e Il Messaggero.

Christian Raimo (Roma, 1975) ha pubblicato per minimum fax due raccolte di racconti: la prima, Latte, nel 2001, la seconda, Dov'eri tu quando le stelle del mattino gioivano in coro?, nel 2004. È un collaboratore stabile del Manifesto, del Sole 24 Ore e di Rolling Stone. Attualmente è consulente per le collane Nichel e Indi di minimum fax. L'anno prossimo uscirà il suo romanzo per Einaudi e un libro di saggi per Feltrinelli.

Veronica Raimo (Roma, 1978) ha pubblicato il romanzo Il dolore secondo Matteo (minimum fax, 2007 ) e un racconto nell'antologia Tu sei lei sempre per minimum fax e una raccolta di poesie all'interno dell'antologia Fuori dal cielo (Empiria, 2006). Ha tradotto per svariate case editrici, pubblicato su diverse testate, al momento collabora con Rolling Stone e lavora al prossimo romanzo che uscirà per Rizzoli.

Paolo Sortino (Roma, 1982) si è diplomato in canto presso il Saint Louis Jazz School di Roma, ha vissuto a Londra, dove ha lavorato come di guardia di sicurezza per Sotheby's, è stato ricercatore di mercato per la Ipsos e pure lettore di italiano in alcuni college. Nel 2008, nella raccolta Pronti per Einaudi (Coniglio, 2007) è uscito il racconto Il compleanno della scimmia. E, in effetti, nel 2011 è uscito per i tipi di Einaudi Elizabeth, il suo primo romanzo, del quale sono stati già venduti i diritti di traduzione in Brasile, Portogallo e Israele.  


POETI

Damiano Abeni (Brescia, 1956) è epidemiologo e conduce una intensa attività di ricerca clinica. Traduce poesia americana dal 1973, quando vinse una borsa di studio che gli ha permesso di studiare un anno in Arizona e traduce prosa. Collabora con numerose case editrici e riviste letterarie, e fa parte della redazione di Nuovi Argomenti.

Elisa Davoglio (Livorno 1976), poetessa, vive a Roma. Suoi testi, in traduzione, sono stati pubblicati sulle riviste americane "Gradiva" e "Chelsea". Ha pubblicato la raccolta di poesie Olio burning (Perrone, 2006), la plaquette Consequientiarius (2007) che apre una nuova collana promozionale "Donne in poesia" promossa in co-edizione dalle case editrici Libraria Padovana Editrice e Chelsea Editions di New York, e il romanzo Onore ai diffidati (Mondadori, 2008) sulle ultras del calcio italiano.

Vittorio Lingiardi (Milano, 1960) è medico psichiatra e psicoanalista. Insegna alla Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza Università di Roma, dove dirige la Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica. Per nottetempo, a gennaio 2012 uscirà la sua prima raccolta di poesie La confusione è precisa in amore.

Daniele Mencarelli (Roma, 1974) con la sua ultima raccolta di poesie Bambino Gesù (nottetempo, 2010) è stato finalista al premio Luzi 2010 e al premio Frascati 2010. Le sue poesie sono apparse su diverse riviste letterarie, cartacee e on-line, e in varie antologie.

Gilda Policastro è nata a Salerno e cresciuta in Basilicata. Collabora con periodici e quotidiani tra cui Alias e Liberazione. Ha pubblicato i volumi In luoghi ulteriori. Catabasi e parodia da Leopardi al Novecento (Giardini, Roma-Pisa 2005) e Sanguineti (Palumbo, Palermo 2009), oltre ad articoli su Dante, Leopardi, Pirandello, Manganelli, Pasolini, Leonetti, Balestrini. Ha esordito come poetessa a Romapoesia e RicercaBo 2007. È stata finalista del Premio Delfini 2009, la sua silloge Stagioni e altre è edita nel Decimo Quaderno di Poesia di Marcos y Marcos (2010). Il farmaco (Fandango, 2010) è il suo romanzo di esordio nella narrativa

Lidia Riviello ha pubblicato raccolte di poesie e racconti. Tra i suoi lavori Aule di passaggio (Noubs, 1998), L'infinito del verbo andare, racconti, (Arlem, 2002, nota introduttiva di Edith Bruck,) e Rhum e acqua frizzante (Perrone, 2005) e "Neon '80"- Zona editore 2007 con una nota introduttiva di Edoardo Sanguineti ( premio di poesia Antonio Delfini 2006) . Sue poesie e racconti sono tradotti in inglese,svedese, francese, arabo e giapponese. E'stata curatrice per alcuni anni di festival letterari collaborando con La casa delle Letterature, Romapoesia, Mediterranea. Collabora con Radiotre ed è autrice di programmi radiotelevisivi. Sta lavorando al suo primo romanzo.

Le mostre saranno visitabili fino al 31 gennaio 2012

"NATALENATALE è il progetto ideato e promosso dalla Casa delle Letterature per celebrare la festa più importante dell'anno con parole di oggi e con opere di artisti contemporanei. Tra l'allegro caos delle luci e dei regali e la spiritualità e l'intimità del rito, Casa delle Letterature racconta il Natale della letteratura e dell'arte ". (Maria Ida Gaeta, Direttrice della Casa delle Letterature e curatrice del programma)

 

 

partners Mercedes-Benz Roma Zetema Magazzini Einstein